Non chi comincia
ma quel che persevera

Avv. Alessandro Billè

Patrocinante in cassazione

Iscritto all’albo degli avvocati presso l’Ordine degli Avvocati di Messina dal 07/06/2000, fondatore e titolare dell’omonimo studio legale dal 2002, è patrocinante in Cassazione dal 13/07/2012. È stato vicepresidente della camera penale P.Pisani – G. Amendolia di Messina e (…)

AB_S3

Lo studio

Lo Studio Legale Billé ha sede a Messina, ed è situato nel centro storico della città, tra la Piazza del Duomo ed il Tribunale in Via Giacomo Venezian n°71, 98122

Orari di apertura

Orari di apertura

Dal Lunedì al Venerdì: 9.00 – 18.00

Sabato e Domenica: Chiusi

I professionisti

I principali successi

Diritto Penale
Fallimentare

2020

Annullamento della confisca in favore della curatela fallimentare.

Reati Contro la Pubblica Amministrazione

2017

Cassazione in tema di riqualificazione in truffa aggravata della contestazione del reato di peculato nel processo Corsi D’Oro a carico di politici (deputati della Repubblica e della Regione Siciliana)

Scandalo
“Calcioscommesse”

2014

Difesa innanzi al Gip e al Gup di Cremona dott. Guido Salvini dell’indagato conosciuto come Mister X, capo dell’associazione a delinquere finalizzata all’illecito sportivo, poi assolto in primo grado.

Cassazione in tema di elemento psicologico del reato

2013

Riqualificazione di omicidio volontario in preterintenzionale, dall’ergastolo a 12 anni di reclusione.

In tema di M.A.E.

2008/2009

Annullamento in Cassazione di ordine di restituzione di cittadino italo/tedesco con mandato di arresto europeo e restituzione allo Stato italiano per via consolare.

Affaire “Ferrara”

2001/2004

Processo a carico di appartenenti alla Polizia di Stato accusati di calunnia in danno di dirigenti della P.S., assolti per insussistenza del fatto.

Domande? Contattaci al numero

+39 090 6406921

Domande? Contattaci al numero

Articoli recenti

CORTE D’APPELLO DI MESSINA – SENT. N. 1975/20 – I REATI DI INDUZIONE INDEBITA E TRAFFICO DI INFLUENZE ILLECITE. UNA RIQUALIFICAZIONE CHE FARA’ DISCUTERE.

Con la Sentenza in questione la Corte d’Appello peloritana ha ritenuto di poter riqualificare – peraltro senza invitare le parti ad interloquire formalmente sul punto – la condotta di un pubblico ufficiale originariamente contestata quale condotta integrante la fattispecie ex art. 319 quater c.p., nella diversa fattispecie di reato di cui all’art. 346 bis c.p.…

Non può essere disposta la confisca urbanistica nei confronti di una persona giuridica che sia rimasta estranea al giudizio

Il principio secondo cui non può essere disposta la confisca urbanistica nei confronti di una persona giuridica che sia rimasta estranea al giudizio, espresso dall’art. 7 Convenzione EDU, è rispettato attraverso la partecipazione della persona giuridica al procedimento di esecuzione La curatela, pur non avendo partecipato al procedimento di esecuzione, instaurato per iniziativa della società…

CORTE D’APPELLO DI MESSINA – SENT. N. 1975/20 – I REATI DI INDUZIONE INDEBITA E TRAFFICO DI INFLUENZE ILLECITE. UNA RIQUALIFICAZIONE CHE FARA’ DISCUTERE.

Con la Sentenza in questione la Corte d’Appello peloritana ha ritenuto di poter riqualificare – peraltro senza invitare le parti ad interloquire formalmente sul punto – la condotta di un pubblico ufficiale originariamente contestata quale condotta integrante la fattispecie ex art. 319 quater c.p., nella diversa fattispecie di reato di cui all’art. 346 bis c.p.…

Continua...

L’attenuante ex art. 323 bis c.p. fa scattare la sospensione dell’esecuzione della pena

Anche per i reati commessi dopo l’entrata in vigore della  c.d. “Spazzacorrotti” è possibile la sospensione della esecuzione della pena. Può soffrire eccezioni la regola dell’esecuzione obbligatoria della pena per i reati contro la p.a., introdotta con le modifiche all’art. 4 bis dell’Ordinamento Penitenziario, che hanno visto tali fattispecie andare ad arricchire il già ampio…

Continua...

Non può essere disposta la confisca urbanistica nei confronti di una persona giuridica che sia rimasta estranea al giudizio

Il principio secondo cui non può essere disposta la confisca urbanistica nei confronti di una persona giuridica che sia rimasta estranea al giudizio, espresso dall’art. 7 Convenzione EDU, è rispettato attraverso la partecipazione della persona giuridica al procedimento di esecuzione La curatela, pur non avendo partecipato al procedimento di esecuzione, instaurato per iniziativa della società…

Continua...